Come le spazzole moderne hanno migliorato i risultati di lavaggio ?

In passato i materiali d’elezione per le spazzole per autolavaggi erano il filato di polietilene ed il feltro sintetico, che garantivano ottimi risultati in termini di forza pulente ma con innumerevoli svantaggi, come la rapida usura e la scarsa delicatezza sulle vernici.

L‘avvento delle spazzole CARLITE ha risolto queste problematiche: grazie alla struttura brevettata in materiale espanso e ad una provata affidabilità le spazzole CARLITE garantiscono un tocco estremamente delicato sulle vernici, salvaguardandone aspetto e brillantezza, ed assicurano al contempo performance di lavaggio impareggiabili. Non a caso queste spazzole hanno rapidamente conquistato il mercato e rappresentano oggi il prodotto per autolavaggi più diffuso nel mondo.

Così come le spazzole CARLITE, la Favagrossa ha sviluppato altri prodotti che siamo certi rivoluzioneranno il concetto di autolavaggio, primo fra tutti il nuovissimo F-ACE.
Le spazzole F-ACE, grazie allo speciale rivestimento in microfibra, assicurano risultati di lavaggio eccezionali anche sullo sporco più intenso, mantenendo comunque un’incredibile delicatezza sulle vernici.
Inoltre, grazie alle loro straordinarie doti tecniche, questa spazzole possono essere utilizzate a giri motore decisamente più bassi e con quantità d'acqua ridotte, a vantaggio degli operatori ai quali verrà comunque garantita una qualità di lavaggio insuperabile.

Infine, l’azienda ha recentemente introdotto sul mercato i nuovissimi dischi lavaruote TWISTER che, grazie alla particolare inclinazione delle setole e all’utilizzo di fibre di lunghezza e densità diversificate, penetrano efficacemente nelle fessure dei cerchioni, garantendo risultati di lavaggio impeccabili anche nei punti più difficili da raggiungere. Le setole dotate di una profonda piumatura entrano nelle razze non solo di punta, come nei dischi tradizionali, ma anche trasversalmente, creando un incredibile effetto spazzolante.
Integrabili con i più moderni sistemi di alta pressione questi dischi brevettati permettono un lavaggio ancor più profondo, consentendo l’utilizzo di prodotti chimici meno “aggressivi” ed evitando laboriose rifiniture manuali.